RVR: RICERCA E SVILUPPO

Pur essendo un'azienda specializzata nella realizzazione di prodotti per il broadcast Radio e TV, la RVR vanta un passato di realizzazioni di progetti inerenti altri settori come industria, servizi e scientifico.

RVR e` completa nella progettazione di applicazioni della radiotecnica, a partire dai componenti specifici per RF fino all'industrializzazione finale degli apparati per poi arrivare fino ai sistemi che compongono stazioni trasmittenti. I segnali audio e video entrano negli apparati RVR per uscire dall'antenna sulla torre di trasmissione, passando attraverso modulatori, amplificatori, filtri, sommatori di piu` stazioni, tutti prodotti RVR. Gestire questi segnali attraverso tutti i dispositivi che si collegano nel percorso dall'inizio fino alla fine, significa avere un'importante esperienza nella progettazione di circuiti a basso rumore, ad alta potenza, ad alta frequenza, ad alimentazione di potenza, significa anche avere la capacita` di disegnare disposizioni meccaniche adatte a scambiare forti quantita` di calore, adatte a schermare forti campi elettromagnetici, significa anche avere una conoscenza ferma delle proprieta` elettriche oltre che meccaniche dei materiali impiegati nei progetti poiche` la radiotecnica e` uno dei settori dell'elettronica in cui nulla e` facilmente misurabile e controllabile.
La somma delle competenze necessarie a progettare il proprio tipo di prodotti ha portato la RVR ad esprimersi apprezzabilmente in realizzazioni non appartenenti al proprio core business, esperienze che sono servite a confermare le proprie capacita` realizzative in senso piu` generale anche se non sono apparse con dovuta enfasi presso l'informazione specialistica dei tanti settori coperti

RVR INDUSTRIALE:

RVR ha progettato amplificatori RF di potenza impiegati nell'industria che controlla il LASER come strumento per la lavorazione meccanica. Non si tratta di un semplice adeguamento di uno dei suoi tanti amplificatori radio per broadcast, infatti le problematiche operative a cui e` chiamato a lavorare un amplificatore industriale hanno richiesto un importante sforzo di revisione di tutti i controlli dell'apparato, dalle protezioni necessarie, all'alimentatore fino alle connessioni RF di potenza d'uscita, in pratica un vero e proprio progetto nuovo che ha ereditato dal consolidato da cui e` stato derivato il rack di contenimento ed i pannelli meccanici per la sua chiusura. Le esecuzioni in questo settore sono state fatte sia con tecnologia utilizzante tubi termoionici ma anche dispositivi a stato solido, un vero esame severo per le capacita` progettuali per un ufficio tecnico, dove, solo una capacita` tecnica matura poteva consentirne il successo.

RVR APPLICAZIONI SPECIALE BROADCASTING:

RVR ha progettato componenti RF speciali per il proprio settore che solitamente non compaiono nel catalogo delle produzioni autonome per il loro impiego raro nel broadcast ma che sono invece piu` frequenti nella radioastronomia. Ci si riferisce a due dispositivi :
Con il nome commerciale assegnato di Hijacker, , si parla di un dispositivo che consente di gestire il segnale trasmesso dall'antenna al fine di spostare in modo controllabile il bacino coperto dal segnare radio, il tutto mentre e` presente il segnale ad alta potenza.
Un secondo dispositivo e` noto con il termine di Switchless-Combiner, si tratta di un oggetto che consente di gestire due amplificatori sullo stesso segnale che possono essere sommati tra di loro o semplicemente scambiati verso l'antenna alternativamente, il tutto in piena potenza di oltre 100KW totali. Nessuno di questi due dispositivi e` citato sui libri di scuola, sono il prodotto di una capacita` di fare scuola. Si tratta di una disinvolta capacita della RVR di ispirarsi a quello che si fa comunemente in campo scientifico per tradurlo in risposte speciali a richieste speciali della propria clientela.

RVR PREVENZIONE DISASTRI NATURALI:

RVR ha progettato amplificatori per uso professionale molto specialistico come i trasmettitori utilizzati presso il NOAA. Sono trasmettitori che devono garantire una capacita` operativa quasi inarrestabile poiche` vengono utilizzati durante le emergenze sul territorio interessato dall'intervento della protezione civile. L'ufficio di ricerca e sviluppo RVR qui ha dovuto impegnarsi per trovare soluzioni su come far sopravvivere gli apparati con temperature da -40 a +50 gradi Centigradi, su come operare comunque quando la rete di alimentazione elettrica e` precaria e l'antenna danneggiata, il tutto con segnali RF di almeno 1kW ottenuto dal contributo di tre amplificatori combinati per garantire un adeguato margine di ridondanza. A parte le gia importanti difficolta` tecniche operative a cui RVR ha dovuto trovare una soluzione, in questo progetto e` stata molto importante la fase di industrializzazione disegnata per consentire la sostituzione dei circuiti in avaria in tempi record e da parte di personale non specializzato, praticamente in questo progetto RVR ha utilizzato tecniche di progettazione  riconducibili alle norme MIL.

RVR RICERCA SCIENTIFICA:

RVR ha progettato anche dispositivi per impiego scientifico molto particolare richiesti dal CNR. Nessun apparato della produzione corrente era abbastanza vicino alle esigenze del cliente che chiedeva un amplificatore da 1kW operante su frequenze oltre 1GHz con carico applicato non stabile, guadagno elevato, modulazione del segnale d'eccitazione molto impegnativa. Attraverso progetti impegnativi come questo, RVR si e` addestrata alla progettazione successiva di apparati per il proprio settore, utilizzando quindi occasioni come queste per formare il personale del proprio ufficio tecnico sulle tecniche di progettazione RF ad alta frequenza dove non esiste nulla di gia` realizzato per poter quindi applicare le tecniche di ingegneria inversa, un vero esercizio tutto impostato sulla creativita`.

RVR METEO:

RVR ha progettato anche dispositivi di dimensione e potenza bassa, differentemente dalle proprie specialita`, dove e` molto importante il parametro precisione. Si tratta di esecuzioni di sensori speciali per monitorare e poter poi quantificare le idrometeore oppure di sensori per misurare la quantita` di acqua contenuta nelle sabbie scaricate presso le riserve di materiale nell'industria ceramica. In applicazioni come queste le sfide per RVR sono state le frequenze a lunghezza d'onda centimetrica oppure la realizzazione di circuiti da ospitare in contenitori soggetti a forte usura e che per questo obbligati ad adottare materiali non particolarmente adatti a lavorare convenientemente in RF.

RVR RICERCA IN CAMPO UNIVERSITARIO:

RVR ha progettato anche apparati singoli per impieghi speciali richiesti da molte università tra le quali la facolta` di misure elettriche dell'universita` di Genova. Una richiesta fatta a tante aziende da parte di un istituto che operava in un settore d'avanguardia, a suo tempo, ha trovato risposta solo in RVR e con piena soddisfazione del richiedente. L'apparato serve a misurare la tenuta delle coperture di smalto applicate sui conduttori di rame che viene utilizzato negli avvolgimenti, in questione allora era di poter valutare quanto sia affidabile un isolamento soggetto a stress elettromagnetico come succede negli avvolgimenti soggetti alle correnti commutate ad alta frequenza erogate da dispositivi inverters. Il progetto era piuttosto impegnativo poiche` erano in campo : alte tensioni fino a 6kV, alte potenze fino a 3kW, banda di frequenza larga da DC fino a 1MHz e l'amplificatore deve gestire sistematicamente l'esito finale del test, ovvero un cortocircuito da perforazione dell'isolante che pone fine alla misura da effettuare. Un vero e proprio esercizio sulla progettazione di un apparato completamente diverso da quelli a catalogo della RVR e che e` servito a sperimentare soluzioni tecniche da impiegarsi nel futuro.

RVR SPAZIO-ASTRONOMIA:

RVR ha da sempre il possesso dei disegni di molte parti RF critiche per le loro condizioni operative, RVR crea direttamente quello che le serve e per questo non si ferma quando e` necessario un componente non appartenente alle collezioni disponibili presso fornitori specializzati. E` il caso dell'ultima realizzazione, un amplificatore da 10kW in banda UHF composto da 7 apparati di potenza fino a 2kW dove e` necessario un combinatore di potenza RF a 7 vie ed una giunzione per linea coassiale che deve poter ruotare attorno al proprio asse fino a 360 gradi senza riavvolgimento. La giunzione rotante per linea coassiale, in particolare, ha richiesto studi approfonditi che hanno coinvolto piu` discipline tecniche : la meccanica per il calcolo delle torsioni trasversali e le tensioni assiali, la termotecnica per le problematiche di dilatazione termica dei diversi materiali accoppiati, la chimica per la valutazione di materiali adatti alle sollecitazioni ambientali il tutto complicato dai limiti di scelta che la radiotecnica impone sia sul tipo di materiali che sulle geometrie praticabili per la realizzazione.L'esperienza ormai ben matura della RVR ha consentito di soddisfare anche altre esigenze impegnative di questo progetto, come la stabilita` di guadagno di potenza entro frazioni di dB e la banda di segnale la cui modulazione prevede sia la variazione On-Off-Keying per l'ampiezza che la Chirp Sweep di frequenza. Le competenze della RVR in progetti come questi sono fondamentali anche per consigliare il cliente su aspetti logistici non scontati, come il fatto di alloggiare un apparato di queste dimensioni e come calcolarne le esigenze di aria di raffreddamento.